• Home

Realizzazione di modelli in scala

Realizzazione di un modello dettagliato in scala 1:6 di una macchina a controllo numerico ai fini di marketing, per essere trasportata facilmente: per l'esposizione in fiera o gli agenti di vendita.


Suddivisione dell'assembly nelle varie parti

Il cliente ci ha fornito lo step dell'assembly della macchina progettata e le informazioni sulle colorazioni richieste nel modello finale.

Sono state definite le specifiche su quali tecnologie andranno impiegate nella realizzazione del progetto:

Alcune componenti sono state realizzate direttamente in stampa 3D

Altre sono state post-processate e successivamente verniciate

La scocca esterna è stata realizzata direttamente in carpenteria 

Una volta definiti i parametri che devono essere soddisfatti sul modello finale abbiamo svolto il lavoro di suddivisione dei vari pezzi.

Abbiamo esportato ogni file in scala 1:6 ed è stata creata la distinta base delle lavorazioni da fare attribuendo ogni file ad una specifica macchina basandoci su colore, dimensione e finitura richiesta.

Una volta definiti i materiali da utilizzare con il Cliente abbiamo stimato la quantità di materia prima da impiegare nel progetto; essendo stati definiti colori molto particolari ci siamo affidati a Eumakers che ci permette di scegliere in una gamma di colori tra le più ampie al mondo.

Realizzazione dei singoli componenti

Una volta definite tutte le linee progettuali del lavoro e ricevute le forniture ordinate abbiamo iniziato a realizzare i vari pezzi. 

Per la realizzazione devi vari pezzi abbiamo utilizzato le macchine:

  • Ultimaker3 Extended
  • Zortrax M200
  • Witbox 2
  • Futura 750

Purtroppo la base del modello è talmente grande da non renderne possibile la realizzazione monolitica neanche nella Futura 750 che ci offre un piano di stampa da 400x400mm, per cui abbiamo dovuto suddividere ulteriormente la parte per la realizzazione in 2 stampe e il successivo assemblaggio. 

Tutti i pezzi creati tramite stampa 3D sono stati realizzati in ABS e PLA.

ore di stampa totali

Assemblaggio

Le parti grigie del modello sono state post-prodotte mentre le parti colorate no.

Le sezioni grigie sono state levigate e verniciate di colore RAL 8019 e successivamente assemblate fra di loro; l'assemblaggio è stato fatto tramite incollaggio e successivamente arricchito con dettagli realistici come le viti cromate e le barre filettate M14.

Per quanto riguarda la base è stato necessario stuccare le fughe dei vari pezzi prima della verniciatura per nascondere i solchi di giuntura.

Seguendo l'assembly fornito dal Cliente sono stati uniti tutti i pezzi e successivamente unita la scocca in metallo e lo schermo di controllo.

ore

kg

giorni lavorativi

riproduzione dal vero

Riproduzione di un oggetto esistente tramite la scansione 3D e la stampa in stereolitografia (SLA)


Scansione 3D dell'oggetto

Partendo dal modello in miniatura portato dal Cliente la richiesta era di poter avere una copia esatta ma leggermente più grande (+17 mm) rispetto a quella in suo possesso.

Posiazionato l'oggetto sulla piattaforma rotante di scansione lo scanner riesce ad ottenere in qualche minuto un'immagine 3D mesh dell'oggetto.

Ottimizzazione software

Inserendo il risultato della scansione all'interno del software di modellazione possiamo andare a fare piccole modifiche delle superfici eliminando anche dei difetti che l'oggetto possedeva in origine.

Le mesh dell'oggetto ora sono pronte per essere scalate secondo le indicazioni del Cliente e successivamente esportate in formato .STL adatto per la stampa 3D.

Stampa 3D tramite Stereolitografia (SLA)

Si avvia il processo di stampa 3D dell'oggetto.

La stampante impiegata per questo lavoro è stata la Formlabs Form2, stampante che utilizza le tecnologie di stereolitografia perfetta per stampe molto piccole o piene di dettagli.

La stampa viene prodotta con delle strutture di supporto ad albero che aiutano la realizzazione dove le geometrie del modello 3D lo richiedono.

Una volta rimossi i supporti il pezzo risulta identico all'originale portato dal Cliente.

ml

ore

giorni lavorativi

Timbro personalizzato di grandi dimensioni

Realizzazione di un timbro in TPU 95A flessibile per la decorazioni dei sacchetti di un negozio di abbigliamento.


Digitalizzazione del logo

Il cliente ci ha fornito un file pdf con il nuovo logo del negozio con il quale voleva realizzare un timbro per marchiare i sacchetti per i clienti.

Partendo dal file PDF abbiamo ricreato le forme del logo in formato vettoriale e, successivamente, abbiamo ricavato tramite una semplice estrusione un modello 3D dal tracciato vettoriale.

Una volta ottenuto il modello abbiamo eliminato i dettagli non stampabili al fine di crearne una versione ottimizzata per la stampa in materiale flessibile TPU 95A.

 

Stampa in TPU 95A flessibile

Stando attenti a settare correttamente i parametri di stampa del TPU 95A siamo andati a realizzare la stampa.

Per la realizzazione di questo progetto abbiamo scelto la nostra Futura 750 con piatto riscaldato (quest'ultima caratteristica è fondamentale per la stampa del TPU!) a causa delle dimensioni dell'oggetto: 310x290 mm.

 

Assemblaggio della struttura

Per permettere alla stampa in materiale flessibile di diventare un timbro abbiamo realizzato una struttura che ne permetta l'utilizzo.

Abbiamo ritagliato una lastra di plexiglass trasparente poco più grande della stampa realizzata sulla quale abbiamo poi incollato il logo flessibile.

Successivamente abbiamo realizzato due maniglie in ABS blu con la nostra Zortrax M200 e le abbiamo fissate alla lastra di plexiglass tramite quattro viti svasate in modo da permettere al Cliente un utilizzo facile e preciso del timbro così realizzato. Per la marcatura dei sacchetti si potrà poi usare ogni tipo di vernice.

materiali